Tipi di ragni: le specie di ragni più comuni

  • Ragno Ballerino (Pholcus phalangioides): E' una specie molto frequente nelle abitazioni e negli edifici ed è il ragno sinantropo più comune in Europa. E’ caratterizzato da un’uniforme colorazione grigio-marroncina e dall’assenza di evidenti disegni sull’addome. Predilige ambienti bui, umidi e tranquilli come bagni e cantine, dove costruisce la sua tela negli angoli delle pareti e sui soffitti.
  • Tegenaria o ragno delle case (Tegenaria domestica): Diffuso in tutta Europa. Presenta il corpo allungato un po' appiattiti sul cefalotorace e con l'addome dritto. Il loro rapporto corpo/gambe è di solito 50-60%, e una dimensione del corpo di 7,5-11,5 mm nelle femmine e 6–9 mm nei maschi. La colorazione è tipicamente da arancione scuro a marrone, beige e grigiastro con una caratteristica comune delle zampe a righe, e due strisce longitudinali opache e nere sul cefalotorace. L'addome è screziato di marrone, beige e grigio ed ha un motivo gallonato che corre longitudinalmente lungo la sua parte superiore. La ragnatela è orizzontale, di solito tessuta in un angolo, e dotata di un rifugio tubulare. Raggiunge la maturità a fine estate, in autunno.
  • Steatoda grossa (7-10 mm di corpo) e S. triangulosa (4-5 mm di corpo) sono specie cosmopolite. L'aspetto inconfondibile di queste specie è dovuto all'addome rotondeggiante. Possiedono una colorazione di base che può variare dal rossiccio al nero e presentano delle macchie chiare di forma triangolare sull’addome. Questi ragni costruiscono una tipica tela irregolare e disordinata negli angoli di casa e dietro i mobili.
  • Genere Zoropsis: il genere raggruppa specie frequenti nelle case, specialmente quelle di campagna, ed è rappresentato da specie di taglia medio/grande (13-17 mm), arboricole e notturne. Prediligono soffitti, finestre, muri e altri luoghi riparati posti a una certa distanza dal suolo. Con i loro grandi cheliceri possono facilmente perforare la pelle umana. Non si tratta però di ragni pericolosi per l’uomo visto che il loro veleno è scarsamente attivo.

  • Genere Oecobius:il genere raggruppa specie poco appariscenti, di dimensioni circa di 2-3 mm. Sono rinvenibili sui battiscopa, negli angoli e sui muri di casa dove costruiscono una piccola tela ovoidale. Caratteristica è la loro postura a “stella” e la grandissima rapidità con cui si spostano per cacciare o rifugiarsi in luoghi sicuri.
  • Segestria florentina: specie cosmopolita. E' un ragno grande (il corpo della femmina può superare i 2 cm), dalla colorazione scura e dalla forma affusolata. E’ facile riconoscerlo per la tipica postura delle zampe, le prime tre paia delle quali orientate frontalmente, e per i cheliceri che possono presentare riflessi metallici (verdi o violacei). Costruisce una tipica tela tubolare nelle cavità di legname o muri, dalla quale si dirama una raggiera di lunghi fili di seta bianca. Nonostante le dimensioni, non si tratta di una specie pericolosa. Il morso può risultare doloroso.
  • Genere Scytodes: il genere raggruppa specie diffuse anche in Italia e si rinvengono anche nelle case. Sono ragni tipici per la presenza di due grosse ghiandole atte a produrre una sostanza collosa utilizzata per catturare le prede (noti infatti come ragni sputatori); hanno abitudini prettamente notturne ed è facile scorgerli in tarda sera o di notte mentre si sporgono da battiscopa, crepe o fenditure nei muri in attesa di una preda.

Ragno Violino o Eremita

(Loxosceles rufescens)

Ragno Violino

Aspetto

  • Adulto – ragno di colore marrone-giallastro con lunghe zampe e sei occhi raggruppati in tre coppie. Il corpo può raggiungere dimensioni di 7 mm (nel maschio) 9 mm (nella femmina)
  • Presenta una macchia simile alla forma di un violino sul dorso, alla quale si deve il suo nome comune
  • Di origine mediterranea, è presente lungo tutta la penisola italiana

Ciclo vitale

  • Specie di ragno longevo, la loro vita media è di circa 4 anni ma in alcuni casi possono anche superare i 10. Il ragno violino è un animale resistente e può vivere per più mesi senza né acqua né cibo.

Abitudini

  • Ragno tipicamente notturno. 
  • Apprezzano le temperature miti non di rado si sposta all'interno di abitazioni, passando attraverso intercapedini di porte e finestre o condotti d'areazione
  • Si rinviene in ambienti poco frequentati, aridi sotto le pietre e nelle fessure delle rocce. 
  • Ha un morso velenoso anche per l'uomo. In caso di soggetti allergici il morso può provocare ulcere importanti che vanno trattate chirurgicamente.

Ragno eremita marrone

(Loxosceles reclusa)

Aspetto

  • La lunghezza varia da 5 a 20 mm.
  • Colore marrone o giallo intenso.
  • Zampe lunghe, sottili e coperte di fine peluria.
  • Sei occhi, disposti in coppie a formare un semicerchio.
  • Sovente è chiamato “ragno violino” a motivo della forma a violino che si disegna sulla superficie superiore con punti che vanno dall’area della testa sino all’addome.

Ciclo vitale

  • Le uova vengono deposte prevalentemente da maggio a luglio.
  • Le femmine depongono circa 50 uova all’interno di una sacca setosa bianca con un diametro di circa 15 mm.
  • I piccoli emergono dopo circa 1 mese.
  • Per raggiungere lo stadio adulto occorre mediamente un anno.
  • Gli adulti vivono da 1 a 2 anni.

Abitudini

  • Ubicazioni — Sono soliti preferire siti tranquilli, bui e isolati sia in interni che all’esterno. Per quanto concerne gli ambienti interni, li si può trovare nelle soffitti, nel seminterrato, negli armadi, nei tubi di scarico, nelle scatole dove vengono conservate le merci, nelle scarpe e dietro alla mobilia. All’esterno li si può trovare all’interno dei fienili, nelle rimesse, nei garage, sotto tronchi caduti, pietre e cumuli di legname.
  • Alimentazione — Si nutrono prevalentemente di insetti morti. Possono sopravvivere circa 6 mesi senza mangiare né bere.
  • Visibilità — La sacca serve come rifugio per il ragno durante il giorno. Tendono ad andare alla ricerca di cibo durante le ore notturne.
  • Morso — Mordono unicamente se attaccati, toccati o disturbati. Sia il maschio che la femmina sono velenosi. La reazione dell’uomo al morso dipende dalla quantità di veleno iniettato e dalla sensibilità a tale veleno di ciascun individuo; alcune persone non avranno alcuna reazione mentre altre avvertiranno come una puntura di spillo, altri una sensazione pungente seguita da un dolore intenso. Alcuni potrebbero non accorgersi di essere stati morsi dal ragno per 2-8 ore.

Ragno della Campagna

(Phalangium opilio)

Aspetto

  • Adulti — lunghezza da 3,5 a 9 mm. La parte superiore del corpo presenta una screziatura bruno grigiastra mentre il ventre è generalmente chiaro.

Ciclo vitale

  • La femmina depone le uova in terreni umidi.
  • Le uova resistono per tutto l’inverno e si schiudono in primavera.
  • Ogni anno viene alla luce una sola nuova generazione.

Abitudini

  • Questo ragno vive prevalentemente nei boschi e nelle campagne. Si procura il cibo sia sugli alberi che sul terreno.
  • Le sue prede preferite sono gli artropodi molli come gli afidi, bruchi, larve di coleotteri e piccole lumache.

Tarantola o Ragno lupo

(Lycosa Tarentula)

Aspetto

  • Femmina adulta 8 mm; maschio 6 mm. Solitamente sono di colorazione da marrone a gialla.

Ciclo vitale

  • Le femmine del ragno lupo trasportano le loro sacche di uova fissandole alle filiere presenti sotto l’addome.
  • Quando le uova si schiudono, i piccoli saltano sulla schiena della madre dove vivono per durante le prime settimane di vita.

Abitudini

  • Si spostano durante le ore notturne mentre di giorno rimangano nascosti tra la muffa e la materia in decomposizione.
  • Vivono in tane poco profonde con un’apertura e un’entrata scarsamente visibile.

Ragno sacco giallo

(Cheiracanthium Punctorium)

Aspetto

  • Di colore chiaro, l’addome può essere giallo o beige con una striscia scura per tutta la lunghezza.
  • La lunghezza varia da 6 a 10 mm.
  • 4 paia di zampe, il primo paio più lungo del quarto paio.
  • Otto occhi di dimensioni simili disposti in due linee orizzontali.

Ciclo vitale

  • La femmina produce circa cinque sacche di uova, ognuna delle quali contiene da 30 a 48 uova. La femmina può produrre diversi gruppi di uova nel corso del suo ciclo di vita.
  • Le uova vengono depositate in Autunno.
  • I piccoli dei ragni emergono la Primavera seguente.
  • Circa il 30% dei maschi adulti viene mangiata dalle femmine dopo l’accoppiamento.

Abitudini

  • Alimentazione — Solitamente si nutrono di piccoli insetti.
  • Ubicazione — Costruiscono un bozzolo di seta o una sacca (invece di una ragnatela) all’interno di un’aera protetta che viene utilizzata come rifugio durante il giorno.
  • Esternamente, possono trovarsi sotto le foglie o i tronchi; all’interno si può trovare a livello della giunzione della parete al soffitto o dietro quadri e scaffali. Solitamente si tratta di ragni che vivono all’esterno, ma si adattano facilmente anche agli ambienti interni se sono disponibili piccoli insetti. Solitamente prediligono entrare nelle abitazioni all’inizio dell’autunno quando la presenza di cibo all’interno delle abitazioni aumenta.
  • Visibilità —  Gli adulti possono essere visti da Aprile sino a Novembre. Tendono ad andare alla ricerca di cibo durante le ore notturne. Si gettano sul pavimento per difendersi quando disturbati.
  • Morso — Il suo morso è profondo e doloroso e può provocare eritema e gonfiore. Si può sviluppare una ferita che produce un’area necrotica solitamente guaribile in circa 8 settimane. Dolore e intorpidimento a livello del sito relativo al morso può essere seguito da sudorazione e nausea fino a 24 ore dopo il morso.

Ragno Arlecchino

(Salticus scenicus)

Aspetto

  • Adulto – lunghezza del corpo escluse le zampe 5-6 mm. Corpo con bande nere e bianche. Le zampe sono corte, robuste e pelose.

Ciclo vitale

  • Le femmine accudiscono i giovani recentemente covati. I ragnetti lasciano la madre dopo la seconda muta.

Abitudini

  • Questi ragni sono diffusi sia nelle case che nei giardini.
  • Non tessono la ragnatela perché cacciano direttamente le prede.
  • Possono compiere dei grandi balzi.

Ragnetto rosso delle piante

(Tetranychus urticae)
Acaro rosso

Aspetto

  • Corpo molle e appena visibile all’occhio umano.
  • Nello stadio giovanile, hanno tre paia di zampe, mentre da adulti ne hanno 4 paia.
  • Solitamente sono di colore rosso durante la stagione autunnale e invernale, mentre il resto dell’anno il colore può variare da bianco a verde.

Ciclo vitale

  • Le uova vengono deposte in piccoli gruppi al di sotto delle foglie in prossimità della venatura centrale.
  • Per tutti gli stadi del ciclo di vita si alimentano con la ninfa delle piante.
  • Il ciclo di vita completo da un uovo ad un altro può essere inferiore a 8 giorni ma dipende anche dalla condizione climatica.

Abitudini

  • Traggono nutrimento da una vasta gamma di piante causando la caduta e la bronzatura delle foglie.
    Si trovano per la maggior parte all’interno delle serre.

Trova la TUA filiale locale

Digita il tuo CAP