$imgalt

Per maggiori informazioni 800 916272  o contattaci via email

Danni provocati da processionarie

Le processionarie adulte sono farfalle notturne. Il contatto con loro non provoca allergie ma deponendo le uova su pini, querce, e talvolta larici e cedri sono considerate tra i principali fattori dannosi per lo sviluppo e la sopravvivenza delle pinete del Mediterraneo.

I bruchi di processionaria (1-3 cm) sono i responsabili della defogliazione degli alberi visto che si nutrono voracemente di aghi di pino o foglie di quercia, a secondo se si parla di processionaria del pino o della quercia.

I danni provocati dalle larve di processionaria sono anche determinati da pericolosi peli urticanti che possono causare nell'uomo e negli animali irritazioni cutanee anche gravi, congiuntiviti, congestioni e asma.

I loro peli urticanti si disperdono molto facilmente nell'aria. Non è quindi necessario il contatto diretto con un bruco perché persone o animali sviluppino i sintomi della sostanza urticante emessa. I bruchi della processionaria possono inoltre “lanciare” i peli urticanti quale difesa dai predatori, se si sentono minacciati.

Al primo contatto con la pelle, le mucose o gli occhi, i peli rilasciano una sostanza estremamente urticante e allergenica, chiamata "taumetopoeina". Il contatto è poi seguito da irritazione grave e allergie.

Nonostante le dimensioni modeste, le larve sono dotate di forti mandibole e in poco tempo, si spostano di ramo in ramo alla ricerca di nuovo nutrimento.

Verso ottobre formano un nido sericeo dove affronteranno l'inverno.

I sintomi e le allergie

Il contatto coi bruchi della processionaria non va sottovalutato perché possono avere gravi conseguenze per la salute! In caso di ripetuti contatti, la reazione allergica si aggraverà a ogni nuovo contatto. 

Nei casi più gravi può insorgere shock anafilattico. Questa violenta reazione allergica presenta solitamente i seguenti sintomi: eruzione cutanea;

  • abbondante sudorazione;
  • edema a livello della bocca e della gola;
  • difficoltà respiratoria;
  • ipotensione;
  • svenimento.

Le persone che oltre a questi segni presentano capogiri, vertigini o vomito devono essere ricoverate in ospedale.

Allarme processionarie per gli animali domestici

I peli urticanti della processionaria se masticati o ingeriti possono provocare fortissime allergie, eritemi e necrosi anche ad animali domestici.

Se le conseguenze per la salute umana possono essere gravi, gli animali domestici ne sono maggiormente esposti. I cani e i gatti in genere vanno tenuti lontano dai bruchi della processionaria, in quanto ne rimangono spesso affascinati e si avvicinano per annusarli e cercare di morderli o mangiarli.

Se nel tuo giardino crescono pini o querce, oppure se vivi in prossimità di questi alberi, devi essere estremamente vigile in primavera!

Se il tuo animale domestico riceve punture dai bruchi, queste possono causare:

  • necrosi della lingua in caso di contatto orale;
  • cecità in caso di contatto con gli occhi;
  • morte in caso di ingestione.

Se noti che l'animale comincia a emettere saliva in grandi quantità, vomita oppure apre la bocca senza alcun motivo apparente, è necessario portarlo da un veterinario appena possibile. 

I bruchi delle processionarie non devono assolutamente entrare in contatto con apparato digerente e respiratorio.

Protezione contro le processionarie

Per evitare i rischi sopra illustrati, la potatura o la rimozione dei nidi vanno effettuate prima del mese di febbraio, il periodo in cui i bruchi cominciano ad abbandonare i nidi.

Se desideri maggiori informazioni chiamaci 800 916 272 o scrivici.

Rentokil offre soluzioni di derattizzazione e strumenti per il monitoraggio di topi e ratti

Se pensi di avere topi in casa o in azienda chiama il numero 800 916272 per richiedere un’ispezione da parte di nostri tecnici professionisti e per valutare la possibilità di un intervento di derattizzazione e disinfestazione. Rentokil garantisce inoltre alle aziende il servizio di monitoraggio costante su topi, ratti e volatili per una protezione costante e capillare tutto l’anno.


Contatta Rentokil

Trova la TUA filiale locale

Digita il tuo CAP

Dove Siamo


Trova la tua sede di riferimento

Centro Italia

Sud Italia

Cerca


Maggiori informazioni...

Contattaci


Chiama il numero verde

Numero verde: 800 916 272

o compila il modulo sottostante. Ti contatteremo al più presto.

myRentokil