Zanzara tigre

Zanzare

Per maggiori informazioni 800 916272  o contattaci via email

Zika Virus: cosa devi sapere

Appena si parla di malattie trasmesse dalle zanzare si pensa comunemente a malaria e dengue. Recentemente si è aggiunta però una nuova minaccia, il virus Zika.
L'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha dichiarato il virus Zika una emergenza per la salute pubblica globale, scatenando l’interesse mondiale intorno a questo virus, ai sintomi e agli effetti che comporta per la salute.
Cosa è il virus Zika, come si trasmette e come deve essere trattato? Queste sono solo alcune delle domande più frequenti.

Cosa è il virus Zika?

Il virus Zika si trasmette attraverso le punture di una specifica zanzara, la zanzara Aedes, della specie aegypti, detta anche Zanzara della Febbre Gialla. Questa zanzara è la responsabile dei focolai di Zika in Africa, nelle Americhe, in Asia e nel Pacifico.
I sintomi del virus Zika sono relativamente miti, e il recupero della persona colpita avviene normalmente dopo 2-7 giorni. Tuttavia l'OMS avverte che durante le grandi epidemie in Polinesia Francese e Brasile, nel 2013 e 2015, le autorità sanitarie nazionali hanno segnalato potenziali complicanze neurologiche e autoimmuni.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha riferito inoltre che il manifestarsi in Brasile dell’incremento della sindrome di Guillain-Barré, così come di bambini nati con microcefalia, possono essere collegati alla crescita del numero di casi di Zika.

Diffusione del virus Zika

Si ritiene che Zika si sia diffuso in paesi come gli Stati Uniti attraverso i viaggi. Le persone che viaggiano in aree dove è presente il virus possono contrarre la malattia e inconsapevolmente portarla in patria. La principale responsabile è la zanzara della specie Aedes aegypti.

La zanzara Aedes era originariamente presente solo nelle zone tropicali e subtropicali. Tuttavia a causa di fattori quali il riscaldamento e il commercio globale si è ormai diffusa in molti continenti.
Le zanzare del genere Aedes presentano marcature bianche e nere visivamente distinguibili sui loro corpi e le gambe. Sono attive di giorno e prediligono pungere al mattino presto o alla sera prima del tramonto.
Come per tutte le zanzare sono solo le femmine a pungere.

Le zanzare del genere Aedes sono noti vettori di una serie di malattie come la febbre dengue, la febbre gialla, la febbre del Nilo occidentale, chikungunya, encefalite equina orientale, così come Zika. I due principali specie di zanzare responsabili di questi virus sono Aedes aegypti e Aedes albopictus.

Virus Zika: storia e origini

Il primo caso Zika è stato rilevato in alcune scimmie in Uganda nel 1947. Un anno dopo, nel 1948, è stato segnalato il primo caso negli esseri umani.
Il 2007 ha visto una diffusa epidemia di Zika in Micronesia. Era la prima volta che il virus Zika è stato rilevato al di fuori dell'Africa e dell'Asia, e solo 15 episodi di infezione umana sono stati diagnosticati prima di questo evento.
Nel 2013 il virus Zika ha visto un incremento nella Polinesia francese, colpendo circa l'11% della popolazione. In seguito si è diffuso in altre isole del Pacifico come la Nuova Caledonia e le Isole Cook. Tuttavia molti casi durante questo periodo non sono stati identificati a causa della capacità limitata dei loro laboratori.
Tra 2015 e 2016 il virus Zika si è diffuso in Brasile, seguito da  Columbia, Messico, Giamaica e Bolivia per citarne alcuni.
Il primo di febbraio 2016 l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato Zika un'emergenza sanitaria pubblica di rilevanza internazionale.

I sintomi del virus Zika

L'OMS afferma che il periodo di incubazione di Zika non è ben definito, si pensa possa essere di un paio di giorni. I sintomi possono confondersi con altre malattie come la dengue, e durano circa 7 giorni. Il virus può restare nel sangue della persona infette anche per più di 7 giorni.
I sintomi più comuni di Zika:

  • Eruzioni cutanee
  • Congiuntivite
  • Dolori muscolari e dolori articolari
  • Mal di testa
  • Febbre

Virus Zika: i rimedi

Visto che ancora non esiste un vaccino per prevenire o trattare Zika è necessario seguire alcune prassi generiche per tenere i sintomi sotto controllo.
Come trattare il virus Zika:
1. Risposo.
2. Bere molti liquidi per evitare la disidratazione.
3. Prendere farmaci comuni come l'ibuprofene e paracetamolo per alleviare la febbre e il dolore.
4. Se i sintomi peggiorano, allora si dovrebbe cercare assistenza medica e consulenza.

Zika e la prevenzione

  • Utilizzare zanzariere
  • Applicare e utilizzare repellente per insetti
  • Indossare indumenti a maniche lunghe
  • Mantenere la vegetazione tagliata
  • Rimuovere l'acqua stagnante da sottovasi e secchi
  • Utilizzare i ventilatori per far circolare aria

Prevenzione zanzare

Per eliminare il pericolo determinato dalla presenza di zanzare infestanti il modo più sicuro è avvalersi del supporto di un professionista nel controllo dei parassiti. Rentokil mette a disposizione dei propri clienti tecnici esperti in grado di affiancare privati e imprese con azioni preventive ed interventi su infestazioni conclamate.
Hai bisogno di interventi di disinfestazione dalle zanzare? Chiama subito 800 916 272.