Zanzara tigre

Zanzare

Per maggiori informazioni 800 916272  o contattaci via email

La zanzara tigre e la zanzara coreana

La zanzara tigre è di origine asiatica, ed è stata introdotta in Italia agli inizi degli anni ’90, attraverso l’importazione di copertoni usati provenienti dagli U.S.A. Essendo in grado di adattarsi al nostro clima temperato, la zanzara tigre vive stabilmente nella maggior parte delle regioni dell’Italia. Molto diffusa in Liguria, Veneto, Lombardia, Bassa Toscana (provincia Grosseto) e Lazio.
La zanzara tigre presenta una lunghezza di circa 2-10 mm, un corpo nero con bande trasversali bianche sulle zampe e sull’addome e una striscia bianca sul dorso e sul capo, dalle quali deriva il suo nome. La femmina di zanzara tigre depone le uova in prossimità dell’acqua, non direttamente su di essa come fanno le altre zanzare, ma in genere in prossimità di una sorgente d'acqua aperta che potrebbe includere corsi d'acqua, piscine o contenitori all’aperto. Pesci e libellule sono predatori delle larve di zanzara tigre.
La zanzara tigre è caratterizzata da una spiccata antropofilia (punge preferibilmente le persone), da aggressività e da attività diurna. I suoi attacchi all’aperto risultano molto fastidiosi: vola a pochi centimetri da terra, quindi punge sugli arti inferiori e le caviglie.

Questo tipo di zanzara funge anche da vettore per la trasmissione di una serie di agenti patogeni che causano malattie virali negli esseri umani, i più noti sono:

  • il virus della febbre del Nilo,
  • il virus della febbre gialla,
  • la febbre dengue e chikungunya.

La zanzara tigre è pericolosa anche per gli animali domestici perché può trasmettere dei vermi parassiti che causano la dirofilariasi cardiovascolare (filaria) in cani e gatti.

Per verificare la gravità di una infestazione di zanzare tigre e per porvi tempestivo rimedio contattaci subito.

Zanzara coreana: aggressiva zanzara diurna

Simile alla zanzara tigre, la zanzara coreana ha una dimensione appena più grande, ed è priva della linea bianca sul torace che contraddistingue l’altra. Di origine asiatica, la prima zanzara coreana viene trovata nel bellunese nel 2011. Si presume sia arrivata in Italia tramite il trasporto di merci e piante tropicali.
La zanzara coreana riesci a sopravvivere anche alle temperature più miti e si adatta ai climi più freddi, proprio per questo è stata trovata anche in Belgio. Come la zanzara tigre è molto aggressiva e ha attività diurna.

Il suo habitat preferito, come per gli altri tipi di zanzare, sono i luoghi in cui si forma del ristagno d’acqua: ne basta poca per ospitare un focolaio e di conseguenza creare un infestazione di zanzare.
La zanzara coreana è una delle specie più pericolose, può trasmettere all’uomo il virus dell’encefalite giapponese e a cani e gatti la filariosi. Pertanto, l'infestazione di questo tipo di zanzara può generare nuove minacce, per la salute umana e animale.

Chiama il numero verde gratuito 800 916 272 per maggiori informazioni.