Mosche alla finestra

Insetti volanti

Per maggiori informazioni 800 916272  o contattaci via email

Insetti volanti: i danni

Subire un’infestazione di insetti volanti in casa o azienda non significa solo incorrere in probabili danni - dalla contaminazione di alimenti al danneggiamento di tessuti, come nel caso delle tarme – ma anche in eventuali minacce per la salute.

Alcuni insetti volanti, come le mosche e le zanzare sono infatti portatori di malattie anche gravi.

Insetti volanti: le caratteristiche

La maggior parte degli insetti volanti ha le ali solo nella fase adulta della propria vita.

Gli insetti volanti si distinguono dagli insetti striscianti come gli scarafaggi perché, a differenza di quest’ultimi, si muovono in prevalenza volando.
Nel caso specifico dei citati scarafaggi si tenga presente tuttavia che ci troviamo di fronte ad insetti provvisti di ali, ma visto che sono piuttosto riluttanti a muoversi volando vengono considerati insetti striscianti.

Alcuni insetti volanti sono dotati di ali solo temporaneamente, come le termiti e le formiche alate, che possiedono ali per un periodo limitato della propria vita e perché appartenenti a determinati ruoli all’interno della colonia. 
La maggior parte dei insetti comunemente descritti come insetti volanti devono la loro sopravvivenza alla presenza di ali che manterranno nel corso di tutta la loro vita.

In questa sezione ci occuperemo degli insetti volanti appartenenti alla categoria degli infestanti, ovvero dannosi per gli ambienti e per la salute.

Le caratteristiche degli insetti volanti

La maggior parte degli insetti percorrono un ciclo di vita che consiste in quattro stadi: uovo, larva (bruco ad esempio), pupa (spesso chiusa in un bozzolo) e adulti, che di solito hanno le ali.

Gli insetti volanti sono costituiti da un esoscheletro con un corpo distinto in tre parti: capo, torace sul quale si innestano le ali - sei gambe - e un addome.

Gli insetti volanti possono essere dotati di una o due paia di ali, attaccate al loro torace.

Insetti volanti infestanti

Gli insetti volanti sono particolarmente sgraditi nell'ambiente umano per una serie di motivi:

  • possono infliggere morsi e punture causando dolore e gonfiore;
  • le loro punture possono trasmettere una serie di gravi malattie batteriche, virali e parassitarie per l'uomo e gli animali domestici;
  • gli allergeni prodotti dalle infestazioni di insetti negli edifici possono causare asma;
  • causano contaminazione degli alimenti, acque e superfici;
  • nutrendosi possono rovinare e contaminare i prodotti alimentari;
  • possono nutrirsi di tessuti e di altri materiali come il legno, danneggiando abbigliamento e mobili

Formiche alate

Tra  gli insetti volanti le formiche alate sono generalmente più un fastidio che un pericolo, anche se alcune specie possono mordere e pungere.

In una colonia di formiche la regina depone le uova da cui si genereranno le formiche alate, maschi e femmine. Lo sciame di formiche alate porterà al formarsi di nuovi formicai. I maschi muoiono dopo l'accoppiamento, mentre le femmine perdono le ali e iniziano a dar vita ad una nuova colonia deponendo uova.

Le formiche alate compaiono generalmente durante la stagione estiva. Se avvistate non sono facili da allontanare visto che sono in costante spostamento per l’accoppiamento, prima di deporre le uova a terra.

Api

Le api sono insetti benefici  grazie al ruolo fondamentale che ricoprono nell’ecosistema. A differenza di vespe e calabroni non si nutrono di cibo destinato all’alimentazione umana, e non sono insetti infestanti. Le api operaie pungono solo come meccanismo di difesa quando si sentono minacciate.

Quando le api costruiscono i loro favi nei pressi di case ed edifici devono però essere monitorate. Esistono specie di api più o meno aggressive, in ogni caso si consiglia di rimuovere lo sciame avvalendosi di apicoltori professionisti.
Questo perché le punture delle api possono essere dolorose e in alcuni casi possono innescare pericolose reazioni allergiche.

Inoltre il loro pungiglione resta nella pelle dopo la puntura e deve essere estratto.

Nota
La puntura d’ape inietta un tipo di veleno contenente tossine diverse rispetto a quello delle vespe.

Insetti pungenti

Riconoscere ed evitare le punture

Mosche

Una  specie molto fastidiosa, appartenente alla categoria degli insetti volanti, è la mosca.

La presenza di mosche in casa, in ufficio, in bar e ristoranti può costituire un pericolo per la salute, visto che le mosche si cibano di escrementi, rifiuti e di altre sostanze che, trasportate dagli insetti, possono contaminare le superficie dove si posano. Le mosche costituiscono un vero e proprio danno d’immagine per le imprese, soprattutto se appartenenti alla filiera alimentare e ristorativa; in questi casi l’eliminazione delle mosche deve sempre essere efficace e capillare.

Tra le mosche esistono anche alcune specie di mosche pungenti, come la mosca cavallina e i pappataci.

Le zanzare

Le  punture di zanzara possono produrre prurito, dolore e gonfiore intorno al morso per diversi giorni. In genere sono le zanzare femmina che effettuano la puntura, su animali ed esseri umani, visto che necessitano di sangue per sopravvivere e deporre le uova.

Le zanzare, come le zanzare tigre, possono trasmettere virus patogeni, batteri e parassiti che causano gravi malattie negli esseri umani, come la malaria e la febbre dengue. Queste malattie colpiscono principalmente le aree povere dei paesi in via di sviluppo o le aree rurali più remote, ma alcune malattie come la dengue si possono diffondere anche nelle aree urbane di paesi industrializzati.

Tarme

Le  larve di numerose specie di tarme si nutrono di trame di tessuto di origine animale, tra cui lana, seta, peli di animali, pelle e piume. Le tarme, e altri infestanti dei tessuti, possono quindi danneggiare capi di abbigliamento, tappeti, mobili imbottiti, arazzi e perfino alcuni componenti in tessuto presenti negli strumenti musicali.

La presenza di tarme nei propri ambienti si nota quando si avvistano falene adulte che volano per trovare nuovi siti dove deporre le uova.

Insetti delle derrate alimentari

Esiste  un’ampia varietà di insetti in grado di infestare gli alimenti in ogni fase del processo di lavorazione. Gli infestanti delle derrate alimentari riducono drasticamente la quantità di merci vendibili, causando gravi perdite economiche ad agricoltori e imprese. Inoltre possono provocare seri danni alla reputazione di un’azienda alimentare, qualora il consumatore finale dovesse rilevare un’infestazione nel prodotto finale.

Tra gli insetti alati che possono contaminare gli alimenti vi sono punteruoli, coleotteri, falene e moscerini della frutta.

Termiti alate

Le  colonie di termiti sono composte da varie caste tra cui re e regine alate, che possiedono le ali solo temporaneamente nel corso della loro breve stagione riproduttiva.

Le termiti alate vengono spesso scambiate per formiche volanti, questo comporta spesso l’adozione di sistemi di disinfestazione errati che aumentano il rischio di un’infestazione incontrollata da parte delle termiti.

Gli sciami di termiti di solito appaiono all'inizio della primavera, con le prime piogge di stagione, quando diminuisce il rischio di disidratazione al di fuori dal nido.

Il maschio e la femmina, deputati alla riproduzione, sono dotati di ali e lasciano la colonia per il cosiddetto volo nuziale durante il quale trovano il compagno. Le termiti dopo l’accoppiamento cadono a terra, perdendo le loro ali e, strisciando, cercano un luogo adatto per dare vita ad una nuova colonia.

È possibile che un gran numero di termiti volanti invadano di notte giardini ed edifici attratte dalle luci elettriche.

Vespe e calabroni

Le  vespe e i calabroni sono tra gli insetti volanti più “temibili” a causa delle loro dolorose punture, soprattutto per i soggetti gravemente allergici.

Vespe e calabroni pungono per difendersi, come le api, ma le vespe e i calabroni sono molto più aggressivi delle api ed è sufficiente una minaccia limitata per provocare un attacco.

Vespe e calabroni possono essere utili in giardini e colture alimentari, visto che sono in grado di predare molti insetti infestanti per nutrire le loro larve.

Tuttavia una vicinanza prossima agli abitati umani può causare danni derivanti da punture e contaminazione di alimenti, come bevande zuccherine di cui le vespe sono golose.

I tarli

I tarli  sono insetti volanti in grado di provocare significativi danni a mobili e infrastrutture lignee, come le travi. Le larve dei tarli infatti si cibano del legno praticando fori e gallerie all’interno di questo materiale. La difficoltà ad individuarli e a debellarli definitivamente rende questi insetti particolarmente fastidiosi e dannosi.

Per saperne di più visita la pagina dedicata.

Se vuoi eliminare la presenza di insetti volanti nella tua proprietà, sia essa casa o azienda, chiamaci subito al numero verde 800 916 272.

Trova la TUA filiale locale

Digita il tuo CAP